sabato 17 ottobre 2015

Cassazione: il luogo di consumazione nell'accesso abusivo ad un sistema informatico

In tema di accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico disciplinato dall’art. 615 ter cod. pen. il luogo di consumazione del delitto coincide con quello in cui si trova l'utente che, tramite elaboratore elettronico o altro dispositivo per il trattamento automatico dei dati, digitando la "parola chiave" o altrimenti eseguendo la procedura di autenticazione, supera le misure di sicurezza apposte dal titolare per selezionare gli accessi e per tutelare la banca-dati memorizzata all'interno dei sistema centrale ovvero vi si mantiene eccedendo i limiti dell'autorizzazione ricevuta...