domenica 8 maggio 2011

Registro Pubblico delle Opposizioni: è venuto il momento di reagire






Devo dire che a seguito del mio post http://micheleiaselli.blogspot.com/2011/03/registro-pubblico-delle-opposizioni-un.html sul funzionamento del Registro Pubblico delle Opposizioni molti mi hanno riferito le loro negative esperienze personali sia telefonicamente che attraverso gli stessi commenti al post. Inoltre, anche presso l'ANDIP, l'associazione che presiedo, le contestazioni sono continue.
Purtroppo l'iscrizione dei cittadini al Registro si rivela totalmente inutile, poiché gli stessi continuano ad essere importunati da continue telefonate dei call center, che ci provano lo stesso, sicuri del fatto di non poter essere rintracciati.
A questo punto ho deciso di passare al contrattacco e scrivere come ANDIP al Garante per la Protezione dei Dati Personali ed alla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni lamentando non solo questa assurda situazione, ma chiedendo che venga assolutamente inibito ai call center la facoltà di oscurare il proprio numero telefonico, in modo che finalmente avremo la possibilità di agire nei confronti di questi personaggi, per il rispetto di una normativa tra l'altro voluta a loro tutela.
Ultimamente poi la situazione sta peggiorando poiché molti call center diffondono notizie false, parlando di un'applicabilità della normativa dal 2012 o di tempi lunghi necessari per l'acquisizione della notizia dell'iscrizione o ancora sostenendo che la persona non risulta iscritta.
E' venuto il momento di porre fine a questi abusi, che stanno sinceramente ridicolizzando il nostro paese.