domenica 16 gennaio 2011

Parte il Registro Pubblico delle Opposizioni: l'ANDIP organizza un servizio informativo


E' ormai operativo il registro delle opposizioni previsto dal DPR n. 178/2010 ed all'indirizzo http://www.registrodelleopposizioni.it/ è già possibile visualizzare il relativo sito istituzionale.
Quindi dal 31 gennaio 2011 gli intestatari della linea telefonica potranno iscriversi al Registro delle Opposizioni, mediante cinque modalità: modulo elettronico sul sito web, posta elettronica, telefonata, lettera raccomandata e fax.
Ma vediamo più da vicino di cosa stiamo parlando.
In particolare il Registro Pubblico delle Opposizioni è un nuovo servizio concepito a tutela del cittadino, il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici, che decide di non voler più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato e, in pari tempo, è uno strumento per rendere più competitivo, dinamico e trasparente il mercato tra gli Operatori di marketing telefonico.
Tramite il Registro Pubblico delle Opposizioni si intende raggiungere un corretto equilibrio tra le esigenze dei cittadini che hanno scelto di non ricevere più telefonate commerciali e le esigenze delle imprese che in uno scenario di maggior ordine e trasparenza potranno utilizzare gli strumenti del telemarketing.
La realizzazione e gestione del Registro, istituito con il DPR 178/2010, è stata affidata dal Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni alla Fondazione Ugo Bordoni attraverso un contratto di servizio che ne sottolinea la natura di ente terzo, indipendente, impegnato in attività di pubblico interesse.
L'abbonato è il cittadino, il cui numero telefonico è presente negli elenchi telefonici pubblici.
L’abbonato potrà iscriversi al Registro se non desidera più essere contattato da Operatori di telemarketing, in caso contrario varrà il principio del “silenzio assenso”.
L'operatore è qualunque soggetto, persona fisica o giuridica, che intende avviare, mediante l’impiego del telefono, attività a scopo commerciale, promozionale o ricerche di mercato. 
L’entrata in vigore del Registro Pubblico delle Opposizioni obbliga l’Operatore a registrarsi al sistema e a comunicare la lista dei numeri che intende contattare, pena incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della Privacy.
Come ho già avuto modo di dire in passato sono molto perplesso sull'efficacia di questo sistema di opt-out in un paese come il nostro poco abituato a questi procedimenti di stampo anglosassone. Ma il Registro ormai è realtà ed a questo punto diventa importante fornire chiarimenti alla cittadinanza sul corretto uso dello stesso.
Per questo motivo l'ANDIP, l'Associazione di cui sono il Presidente ha organizzato un servizio informativo specifico ai numeri 0813799948 (ore 15.00-20.00) ed al n. 3935403198 (tutta la giornata). Sarà possibile contattare l'associazione anche all'indirizzo di posta elettronica difesaprivacy@yahoo.it.