sabato 16 gennaio 2010

I contratti informatici: uno studio on line


Il mondo dell’informatica, di cui Internet costituisce certamente espressione principale, è la nuova dimensione nella quale proliferano i rapporti tra i soggetti; non si tratta solo di un mezzo per comunicare la propria volontà - come lettera, telefono e fax - ma è il luogo stesso ove ci si incontra per affari leciti e purtroppo, talvolta, anche illeciti
Il progressivo accrescersi degli accordi conclusi via Internet ha indotto la dottrina più attenta al fenomeno a rimeditare sui concetti di autonomia negoziale e contratto, concetti elaborati, attraverso lunga evoluzione storica, in relazione a trattative concluse di persona o a mezzo comunicazioni scritte.
Come era logico attendersi, l’assoluta novità delle problematiche, dovuta alla giovane età del mondo informatico ed alla velocità con la quale si evolve, non consente di poter affermare che le formule elaborate in dottrina rispondano sempre ad istituti dotati di autonomia concettuale e sistematica.
In tale contesto rientrano le espressioni “contratti informatici” o “contratti dell’informatica”, che appaiono rispondere ad esigenze meramente descrittive e, secondo quanto correttamente evidenziato, scontano una certa indeterminatezza
All’indirizzo www.micheleiaselli.it/contrattinformatici.pdf è possibile scaricare uno studio piuttosto approfondito che ho dedicato a questo argomento che è destinato ad assumere sempre maggiore importanza e ad evolversi continuamente con lo sviluppo del progresso tecnologico.