domenica 19 luglio 2009

E’ on line il Codice dell’Amministrazione Digitale aggiornato alla luce delle ultime modifiche


Con l’emanazione della legge 69/2009 e del DL n. 78 del 1° luglio 2009 il Codice dell’Amministrazione Digitale è stato ulteriormente modificato dopo il primo intervento correttivo del d.lgs. 159/2006. Ho pensato quindi di rendere disponibile on line all’indirizzo www.micheleiaselli.it/cad.pdf la versione aggiornata del Codice comprensiva di note, anche se a breve sono convinto che ci saranno ulteriori modifiche. Difatti come è noto l’art. 33 della legge 69/2009 contiene una delega al Governo per adottare entro 18 mesi dall’entrata in vigore della legge uno o più decreti legislativi volti a modificare il CAD al fine di: prevedere forme sanzionatorie, anche inibendo l’erogazione dei servizi disponibili in modalità digitali attraverso canali tradizionali, per le pubbliche amministrazioni che non ottemperano alle prescrizioni del codice; modificare la normativa in materia di firma digitale al fine di semplificarne l’adozione e l’uso da parte della pubblica amministrazione, dei cittadini e delle imprese, garantendo livelli di sicurezza non inferiori agli attuali; prevedere il censimento e la diffusione delle applicazioni informatiche realizzate o comunque utilizzate dalle pubbliche amministrazioni e dei servizi erogati con modalità digitali, nonché delle migliori pratiche tecnologiche e organizzative adottate, introducendo sanzioni per le amministrazioni inadempienti; individuare modalità di verifica dell’attuazione dell’innovazione tecnologica; disporre l’implementazione del riuso dei programmi informatici; prevedere l’obbligo dell’utilizzo delle procedure e delle reti informatiche nelle comunicazioni tra le pubbliche amministrazioni, di qualsiasi livello, tra loro, con i propri dipendenti e con i concessionari di pubblici servizi; prevedere la pubblicazione di indicatori di prestazioni nei siti delle pubbliche amministrazioni, introducendo sanzioni per le amministrazioni inadempienti; introdurre nel codice ulteriori disposizioni volte ad implementare la sicurezza informatica dei dati, dei sistemi e delle infrastrutture delle pubbliche amministrazioni.